News 2008

“ORTOTTICA 2008: ESSERE ORTOTTISTI”

Commenti disabilitati su “ORTOTTICA 2008: ESSERE ORTOTTISTI”

Si è positivamente concluso il 40° congresso dell’Associazione Italiana degli Ortottisti Assistenti in Oftalmologia (AIOrAO) svoltosi nell’incantevole scenario di Maratea.

Le quattro giornate, come tutti gli anni, sono state dense di lavori e sono state apprezzate dai partecipanti per contenuti ed iniziative.

I colleghi provenienti da tutta Italia hanno potuto dipanare dubbi sulla responsabilità professionale grazie alla partecipazione di medici legali, rappresentanti sindacali ed esperti di legge ma tutti gli argomenti trattati sono di estrema attualità, per esempio il tema dell’ipovisione dell’adulto e dell’anziano ha coinvolto professionalmente ed umanamente i partecipanti dando agli ortottisti (terapisti della visione) la possibilità di conoscere le problematiche dello stato generale e psicologico-psichiatrico dei pazienti afflitti da malattie degenerative, come la demenza senile, l’Alzheimer ed il Parkinson, in modo più completo ed interdisciplinare. Gli approfondimento e le revisioni di argomenti come la miopia, le tecniche diagnostiche quali l’aberrometria, le proposte di protocolli ortottici ed il riesame di alcuni test sono la dimostrazione di quanto questi professionisti della salute mediante la propria associazione abbiano voglia di confrontarsi e migliorarsi. Al convegno sono intervenuti anche ospiti illustri di calibro internazionale. Dalla Svezia, Elizabeth Cains, presidente dell’associazione internazionale di ortottica (IOA), da Ginevra, Avinoam B. Safran, neuroftalmologo di nota fama.
In occasione del 40° anniversario dell’associazione sono stati assegnati i premi per il miglior corso di laurea di ORTOTTICA ASSISTENZA OFTALMOLOGICA all’Università degli studi di Milano; per i migliori progetti di screening per l’ambliopia ad Arianna Fessia, Erica Delfine, Fabio DiCerbo, Silvia Tito; per il miglior progetto a Vincenza Uliveto per l’assistenza domiciliare. Oltre ad i consueti premi per la migliore relazione scientifica congressuale assegnato a Pasquale Cirillo e la miglior tesi dell’anno accademico concluso a Giovanna Cannata.
La presidente Nazionale AIOrAO, Lucia Intruglio, chiude i lavori sottolineando quanto sia indispensabile, per la regione Basilicata, un cambiamento e si auispica che in un futuro, possibilmente immediato, vengano dedicate cure agli ipovedenti in quanto è impensabile che dei diversamente abili siano costretti ad afferire ad un unico centro di ipovisione risultando questa una enorme barriera del territorio.

Seguici sui Social

Back to Top